martedì 12 febbraio 2013

Pomeriggio lungo l'Isar

Vista dal Corneliusbrücke verso Reichenbachbrücke

Domenica me ne sono andata un po' a spasso sfidando il freddo polare ma invogliata da quel bel sole che dava l'impressione che fuori ci fossero più di -5°C...

Ho messo le mie scarpe più comode (e più calde), guanti, berretto e sono partita per l'Isar, fermata U1/U2 Fraunhoferstraße: il mio programma per il pomeriggio è stato attraversare i ponti lungo l'Isar dal Reichenbachbrücke fino al Friedensengel, attraversando Corneliusbrücke, Boschbrücke (con la statua di Otto von Bismarck, fondatore del Reich tedesco nonché cittadino onorario di Monaco) sulla Museumsinsel, proseguendo sul ponte costruito sulle chiuse dell'Isar fino al Meilerweg superando il Maximilianeum e arrivando infine al Luitpoldbrücke. Un bel giro panoramico che vi consiglio di fare!


Friedensengel, l'angelo della pace

Qui a Monaco appena spunta un raggio di sole, egal che temperatura ci sia fuori, i tedeschi migrano verso gli spazi aperti (non posso dire "verdi" perché erano ricoperti di neve), armati di slittini, biciclette, bastoni per la camminata nordica, con bambini e cani al seguito. Ci sono poi i maniaci dello sport di tutte le età che non rinunciano a una bella corsetta nelle loro tutine attillate, sfidando il freddo polare e soprattutto i lastroni di ghiaccio a terra, in salita e in discesa. Sulle rive dell'Isar poi ho visto addirittura un temerario (vecchietto con tanto di barba alla Santa Klaus) fare esercizi di riscaldamento prima di fare una nuotatina, per temprare il fisico. Ricordando un post di Mari ho pensato: "beh, è tedesco!". Io solo a guardarlo sono andata in ipotermia.

Guardando quel temerario sfidare il Generale Inverno ho pensato che forse qualche pazzo che surfava all'Eisbach c'era... e così sono andata a vedere. Niente. Nessuno a calvalcare le onde. Sinceramente sono rimasta un po' delusa.

E per concludere in bellezza, sulla strada verso casa, mezza congelata, ho trovato un bel manifesto sulla profezia dei Maya: "vi siete persi l'apocalisse? Tranquilli, è già successo!".

Vi siete persi la Fine del Mondo? La Top-5 di riferimento: 2012, 2005, 2003, 300 a.C.
A Monaco ce n'è sempre una...

mercoledì 6 febbraio 2013

Fare sport a Monaco

foto di alycat su Flickr

Per chi come me non è amante delle palestre (e dei loro abbonamenti) e cerca dei corsi flessibili, la soluzione è il programma sportivo della città di Monaco: lo Hallensport-Programm.

L'assessorato all'istruzione e sport di Monaco organizza dei corsi per tutte le fasce d'età da Ottobre 2012 a Luglio 2013. L'offerta è molto ampia e potete scegliere fra:


I corsi si tengono in varie palestre sparse per Monaco, potete scegliere la vostra zona preferita, il giorno e l'orario e partecipare senza dovervi iscrivere. Vi basta procurarvi i FreizeitSport-Tickets al costo di 2,60 € e portarli con voi al corso. I Ticket si possono acquistare presso tutti i chioschi München Ticket (ad esempio quelli arancioni a Marienplatz nell'ingresso della U-Bahn/S-Bahn). Se acquistate 4 ticket li pagherete 10 €, con uno sconto di 0,40 € (butta via...).

Potete trovare il programma completo nei chioschi München Ticket, all'ufficio del turismo a Marienplatz (entrate e andate a destra, lo trovate nelle pubblicazioni del Referat für Ausbildung und Sport) oppure sul sito della città di Monaco in versione pdf.

Scarica il programma Ottobre 2012 - Luglio 2013 in pdf

Tutte le informazioni (in tedesco) le trovate nel programma o sul sito www.sport-muenchen.de.

Qualche informazione utile: le palestre hanno degli spogliatoi (non tutti con docce) ma sono in genere presi d'assalto. Io mi vesto a casa, poi quando arrivo al corso mi cambio giusto le scarpe. La borsa la porto sempre con me perché non ci sono armadietti (almeno nel corso che frequento io), e la doccia la faccio a casa. Tutto sommato per 2,60 € a lezione sono "sacrifici" che faccio volentieri!

Buono sport a tutti!

martedì 5 febbraio 2013

AAA coinquilino cercasi


foto di TCtroi su Flickr
No, questo non è un annuncio, non sto cercando un coinquilino (casomai è il contrario). Questo è un post che parla di annunci.

Chiunque si sia trovato nella situazione snervante di mettersi a cercare una stanza sa che si trova di tutto: prezzi stratosferici, camere lillipuziane, appartamenti "a ca' Giuda" (come si dice dalle mie parti) ossia nel bel mezzo del nulla dove il primo mezzo di trasporto è come minimo a 1 Km, i famigerati Zweck-WG o le Zwischenmiete...

Ci sono gli annunci senza foto ma pieni di belle descrizioni del tipo "Das zu vermietenden Zimmer ist klein (7 qm) aber gemütlich" e poi ci sono quelli con le foto che la maggior parte delle volte pensi che anche se non le caricavano era lo stesso perché A) sono state scattate con poca luce o con inquadrature del piffero e non riesci a vedere niente, B) ci sono le foto di tutto l'appartamento, persino della lettiera del gatto, ma non della stanza in questione, C) la stanza in questione è in un casino totale come se fosse appena esploso l'armadio. In un caso mi è capitato di trovare foto scattate con Instagram, che facevano vedere dei dettagli della camera con l'effetto ToyCam e la cornice in stile polaroid, per fare scena.

La parte più divertente degli annunci sono però le descrizioni: c'è chi scrive due righe striminzite e chi un papiro, ma le vere chicche sono le cosiddette richieste particolari, e giuro sul Santo Leberkäs che non me le sono inventate!!!


Cerco una coinquilina di ampie vedute, che sia pronta a provare nuove esperienze e che abbia, come me, una relazione aperta con il proprio partner.


Affitto stanza nel mio appartamento a 100 euro al mese a ragazza che me la dia almeno due volte alla settimana. Non vi preoccupate: sono giovane, in forma, sano. (giuro che c'era scritto proprio così!)


Affitto stanza a prezzo ridotto a ragazza che si occupi obbligatoriamente della pulizia della casa. (in pratica cercano una colf)


Un prerequisito per la futura coinquilina è amare i gatti e diventare la Mamma-Gatto quando io sono via.


Nel nostro appartamento abbiamo trasformato una camera da letto in una sauna, quindi si dorme in comune. Naturalmente non devi avere nessun problema con il nudo.


Quando si dice che trovare una stanza a Monaco è un inferno...


PS: per rendervi conto degli annunci che si trovano in rete leggete pure WG gesucht: Die schrägsten Wohnungsanzeigen.